L’intervento del Padre Generale

 

 

Dal momento in cui la Congregazione Generale ha pubblicato il decreto per la creazione della Rete Parrocchiale Scolopica, si sono registrate ventinove persone provenienti da quindici paesi diversi. Tre parrocchie in Europa, diciassette in America e nove in Africa.

L’equipe responsabile della Rete ha convocato un incontro per lunedì 11 maggio attraverso Internet con tutti i parroci e in presenza del Padre Generale.  Dopo la preghiera di apertura, ogni parroco ha descritto brevemente la realtà pastorale della sua comunità, raccontando alcune esperienze significative. L’equipe responsabile della rete ha proposto alcune iniziative affinché le parrocchie crescano nell’identità calasanziana e nel rapporto di comunione tra di loro.

Infine, il P. Generale ha ringraziato tutti per la loro presenza e ha condiviso alcune riflessioni per incoraggiare i pastori in questo primo incontro. Ecco alcune sue parole:

  1. Vorrei ringraziare e congratularmi con tutti per la decisione di entrare a far parte della rete. Un giorno, noi dell’Ordine apprezzeremo la giornata di oggi perché può trasformare fortemente la realtà pastorale delle nostre parrocchie.
  2. Possiamo vedere la diversità che esiste tra le parrocchie, ma allo stesso tempo ci sono molte cose in comune e, soprattutto, il desiderio di camminare insieme.
  3. Desidero sottolineare alcune aspettative che avete nei confronti della Rete.
    1. Acquisire una coscienza di famiglia scolopica, partendo dalle parrocchie.
    2. Condividere esperienze pastorali interessanti.
    3. Offrire spazi di formazione, soprattutto nell’ambito dell’identità.
    4. Condividere obiettivi e strategie.
    5. Sviluppare le iniziative contenute nel progetto per il futuro.
  4. Invio un documento, tradotto nelle quattro lingue, che esprime il pensiero della Congregazione generale sulla Rete. Potrebbe essere interessante lavorare su questo tema nei Consigli Pastorali.

Il Calasanzio intuì che una condizione necessaria per l’espansione e il consolidamento delle Scuole Pie era quella di costituire una RETE organizzata con uno stile comune: “        Non solo nell’ordinamento generale le nostre case devono osservare lo stesso sistema affinché quando a uno capiti di dover cambiare casa trovi dovunque tutte le stesse attività, ma …” (CC 212). Di conseguenza, lavorare per avere uno STILE COMUNE nelle parrocchie è una responsabilità che è iscritta nella genetica del nostro carisma nella Chiesa.

Poniamo questo progetto sotto la protezione di Nostra Signora delle Scuole Pie. Ci sono migliaia di persone che condividono la fede nelle nostre parrocchie e si aspettano da noi una buona cura pastorale.

P. Javier Alonso Sch.P.

 

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies